Odontoiatria olistica
Medicina funzionale

Se da un lato la medicina ci ha fornito le basi anatomopatologiche (come si modificano i tessuti in presenza di una patologia), gli strumenti per la ricerca delle alterazioni istologiche, morfologiche e di danno d’organo o d’apparato, manca ad oggi, la possibilità di previsione e di valutazione del passaggio tra una disfunzione e una lesione.
La medicina funzionale adotta dei modelli di indagine attraverso i quali è possibile intervenire nel lasso di tempo che intercorre tra la comparsa dei sintomi e il manifestarsi della vera e propria patologia. Nata negli anni settanta, questa disciplina sviluppa il modello funzionale dei sistemi biologici, il metodo di studio e di indagine sulla matrice extracellulare (tessuto di sostegno e di riempimento che rappresenta l’interfaccia di comunicazione e di regolazione di tutto il sistema) anche con l’utilizzo di apparecchiature bioelettroniche quali ad esempio il Vega Test.
L’altra unità funzionale essenziale alla vita, ma strettamente correlata alla matrice extracellulare è la cellula. Il cardine del funzionamento cellulare è il suo metabolismo e quindi si tratta di individuare sia situazioni non patologiche strutturate, sia blocchi di regolazione prevalenti in una fase anabolica o catabolica.
Per saperne di più consigliamo questo link: http://www.simf.it/profilo.asp

Argomenti
La medicina considera in genere l’organismo umano come un insieme di settori indipendenti da riparare ogni volta che si verifichi un “guasto”....
L’omeopatia e l’omotossicologia sono in genere considerate medicine “alternative”, secondo una definizione semplicistica e onnicomprensiva che...
La Psico Neuro Endocrino Immunologia è un termine complesso (e anche difficile da pronunciare, per cui viene spesso sostituito dall’ acronimo...
Se da un lato la medicina ci ha fornito le basi anatomopatologiche (come si modificano i tessuti in presenza di una patologia), gli strumenti...