Prevenzione
Prevenzione orale

Una cattiva igiene orale che non elimini tempestivamente i residui di cibo dopo ogni pasto, unita a determinati regimi alimentari, da vita ad un ambiente ideale in cui proliferano colonie di batteri, originando la formazione della cosiddetta placca. La formazione del tartaro si genera principalmente proprio a causa della mancata rimozione della placca: per effetto della precipitazione dei sali minerali contenuti nella saliva, la placca costituisce infatti la matrice per il consolidamento di tali depositi.
L’ablazione del tartaro (detartrasi) è uno dei più comuni e diffusi interventi di igiene dentale, e consiste nella rimozione meccanica dei depositi di tartaro sui denti con l’ausilio di uno strumento odontoiatrico elettrico o ad ultrasuoni (curette), che raschia la formazione dai denti. L’utilizzo di apparecchiature ad ultrasuoni garantisce generalmente una maggiore efficacia nello sgretolamento dei depositi molto estesi e particolarmente tenaci, e il loro uso corretto affidato a professionisti esperti li rende assolutamente innocui per la struttura del dente. L’aumento di sensibilità agli agenti termici generalmente riscontrato a seguito dell’esposizione delle radici di norma scompare spontaneamente nel giro di poche settimane. Tale operazione può essere effettuata unicamente da operatori professionali (odontoiatra o igienista dentale) ed è praticata sia sulla parte dei denti esposta che sulla porzione normalmente coperta dalle gengive (nella parte che non aderisce alla dentatura).
Trattandosi di una tecnica di prevenzione delle patologie gengivali e parodontali, la detartrasi si rende necessaria anche per i pazienti che eseguano con il massimo scrupolo le comuni norme di igiene dentale, secondo le prescrizioni del medico, che valuterà un’adeguata periodicità correlata alle caratteristiche dell’apparato dentale e alle specifiche esigenze del singolo paziente.

Argomenti
Una cattiva igiene orale che non elimini tempestivamente i residui di cibo dopo ogni pasto, unita a determinati regimi alimentari, da vita ad...
La vista dei primi esami ecografici suscita inevitabilmente nei genitori un genuino stupore nel riscontrare la conformazione, in uno stadio...
Gli studi più recenti tendono ad evidenziare una precisa correlazione tra le patologie della gengiva e lo sviluppo delle malattie cardiache...
La carie dentaria è una malattia degenerativa che colpisce i tessuti duri del dente e che rappresenta una delle patologie più diffuse nella popolazione,...